FRENULO LINGUALE CORTO: L’ANCHILOGLOSSIA

Home / News / FRENULO LINGUALE CORTO: L’ANCHILOGLOSSIA

Frenulo linguale corto: l’anchiloglossia

Oggi parliamo di un disturbo che secondo alcuni studi ha un’incidenza del 10% sulla popolazione mondiale: il frenulo linguale corto o alterato che è causa dell’anchiloglossia. Di che cosa si tratta? Quali problemi può causare? Cerchiamo di capirlo insieme.

Il fenomeno della “lingua legata”, nota con il termine medico di anchiloglossia, si verifica quando il frenulo linguale, la normale banda che collega la parte inferiore della lingua al pavimento orale, limita la capacità della lingua di muoversi.
Questo problema può sorgere con:

  • il frenulo linguale corto
  • il frenulo troppo spesso
  • il frenulo che si attacca alla punta della lingua
  • una combinazione delle precedenti circostanze

È importante comprendere che in presenza di questo disturbo non ci sono risposte semplici ed è importante valutare il singolo caso per capire come trattarlo.

Quali problemi causa un frenulo linguale corto?

L’anchiloglossia può manifestarsi in modo diverso:

  • nessun sintomo – molte persone sono, infatti, asintomatiche e trascorrono tutta la vita senza sapere di avere il frenulo linguale corto
  • difficoltà del neonato di attaccarsi al seno – sicuramente il sintomo più comune della “lingua legata” è la difficoltà di alimentazione, in particolare nel periodo di allattamento; essendoci anche altri disturbi che possono interferire con l’allattamento sarà lo specialista a dover individuare la causa
  • i bambini più grandi possono avere difficoltà nello svolgere le quotidiane pratiche di igiene orale, possono presentare uno sviluppo dentale anomalo o avere difficoltà fonetiche
Frenulo labiale corto | Poliambulatorio Bonazzi

Quanto diffuso è questo disturbo?

L’incidenza della lingua legata è difficile da stimare perché non esiste una chiara definizione del grado di legatura da parte del frenulo linguale richiesto per determinare una anchiloglossia. Alcuni studi hanno riscontrato un’incidenza di circa il 10% sulla popolazione mondiale. Diversi studi hanno poi dimostrato che la “lingua legata” è stata diagnosticata più frequentemente negli ultimi decenni: molti credono che questo aumento sia dovuto al rinnovato interesse per l’allattamento al seno.

Quando dovrebbe essere consultato uno specialista?

Se è stata diagnosticata un frenulo labiale corto e il bambino ha difficoltà ad attaccarsi al seno, è necessario consultare un otorinolaringoiatra. Per i problemi del linguaggio potrebbe essere presa in considerazione la consultazione di un logopedista, ma nel trattamento del frenulo linguale corto potrebbero risolversi anche le difficoltà fonetiche.

Come trattare il problema del frenulo linguale corto?

La lingua legata viene trattata con una procedura chiamata frenotomia. Una frenotomia può essere eseguita su un neonato (prima dei 3 mesi di vita) in ambulatorio. Questa procedura prevede il taglio del frenulo fino alla base del muscolo della lingua. Oltre questa età di riferimento, la procedura viene eseguita sotto anestesia. La procedura è simile a quella effettuata sul neonato a parte l’uso di una sutura assorbibile per prevenire l’aderenza postoperatoria della lingua.
La decisione di eseguire una frenotomia, tuttavia, dovrebbe essere presa su base individuale dopo un’attenta valutazione del caso.

Otorinolaringoiatria: l’esperienza del Poliambulatorio Bonazzi

Affidati all’esperienza del Dottor Nicola Malagutti, laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Otorinolaringoiatria: fissa subito un appuntamento nel nostro Poliambulatorio.

Contattaci per maggiori informazioni!

Related Posts

Leave a Comment