Chirurgia orale

Chirurgia orale

La chirurgia orale è quel ramo dell’odontoiatria che si occupa di una serie di interventi chirurgici che possono essere effettuati all’interno del cavo orale.
Tra i più diffusi interventi chirurgici si trovano l’estrazione dentale e la rigenerazione ossea.

 

Estrazione del dente

L’estrazione del dente è uno degli interventi più diffusi, svolto da un chirurgo specializzato in ambiente sterile si ricorre a questa tipologia di intervento in vari casi.

Se il dente è fratturato in profondità e non è possibile salvaguardarlo nella sua posizione naturale si ricorre all’estrazione. Anche nel caso di denti accavallati o di un sovrannumero di denti è possibile ricorrere all’estrazione prima di un intervento ortodontico o prima di un intervento di implantologia. L’estrazione più diffusa rimane infine quella del dente del giudizio.

 

Estrazione dente del giudizio

I quattro denti molari, conosciuti anche come “ottavi”, compaiono di solito tra i 17 e i 25 anni. In alcuni casi, possono essere anche più di quattro (iperdentia) o meno di quattro (ipodontia). Non solo: i denti del giudizio possono anche non spuntare mai, rimanendo quindi inclusi e coperti completamente dalla gengiva, oppure comparire solo in parte. Il dente estremo, oltre a non avere più particolare utilità, rischia anche di essere dannoso perché non trovando lo spazio per crescere in verticale è costretto a spingere verso il centro dell’arcata producendo spostamenti o altre patologie come carie, ascessi e formazione di tasche gengivali.

 

Rigenerazione ossea

Attraverso la rigenerazione ossea è possibile ricostruire il tessuto osseo sul quale inserire l’impianto. In alcuni pazienti infatti l’osso dove innestare l’impianto dentale si è ridotto non permettendo l’intervento. La rigenerazione ossea permette anche ai pazienti con ridotto osso mascellare di ricorrere all’implantologia. Il materiale può essere di diverse tipologie: un pezzo di un osso del proprio corpo prelevato dalla mandibola o dal cranio o un osso artificiale di materiale sintetico biocompatibile.

Germectomia

Quando gli ottavi sono ancora un “germe” senza radici quindi attorno ai 15, 16 anni si parla di estrazione precoce (o germectomia). In questo caso quindi l’estrazione del dente del giudizio avviene ancora prima che questi crescano con adeguato intervento di piccola chirurgia orale ambulatoriale. Questo allo scopo di prevenire che si crei un affollamento.